Sei in home progetti Binario 9 e 3/4

Binario 9 e 3/4

Binario 9 e ¾ affronta la sfida di creare opportunità di successo scolastico anche per gli studenti migranti o fortemente svantaggiati, tema pressante su entrambi i lati della frontiera. Due gli obiettivi: 1) ridurre l’insuccesso scolastico per gli adolescenti migranti o svantaggiati; 2) favorire l’integrazione di questi studenti e delle loro famiglie nelle comunità educative e culturali locali. Binario 9 e 3/4 capitalizza la felice esperienza di cooperazione e i risultati del progetto DEDALUS, finanziato e premiato dal Programma 2007-2013, investendo ulteriormente nella sperimentazione congiunta di nuovi metodi didattici. L’approccio prevede

-innovazione della didattica della Lingua e della Matematica

-potenziamento dell’orientamento con lo storytelling

-peer tutoring per le famiglie

-integrazione culturale con rassegne artistiche, musicali e letterarie diffuse

Principali prodotti: formazione per 70 formatori, peer tutoring per 30 famiglie, percorsi di dopo-scuola, orientamento e animazione culturale per 180 studenti. Risultati attesi per gli studenti: incremento del rendimento scolastico, delle competenze orientative, della fruizione delle opportunità culturali; per le famiglie: ampliamento delle reti e delle conoscenze dei servizi. Binario 9 e ¾ è fortemente innovativo anche nella valutazione di impatto, sperimentando il calcolo del Social Return on Investment (SROI) ossia del ritorno economico e sociale dell’investimento in un progetto educativo di natura preventiva.

durata progetto


24 mesi

data inizio


22. 11. 2018

data fine


21. 11. 2020

ASSE 4 - SERVIZI PER L’INTEGRAZIONE DELLE COMUNITÀ


Obiettivo specifico 4.1 - Incremento delle soluzioni condivise per migliorare l’accessibilità dei servizi sociali di interesse generale sui due lati della frontiera, in particolare a vantaggio delle fasce maggiormente vulnerabili o a rischio di discriminazione


A) Iniziative per accrescere la qualità e la fruibilità dei servizi sociali e sanitari.

I gruppi target del progetto sono 4:

1. Gli studenti. Saranno coinvolti studenti sia migranti che fortemente svantaggiati. Per studenti migranti si intende studenti di prima o seconda generazione (nati in Italia o in Svizzera) e di generazione 1.75 (nati all’estero ma scolarizzati – parzialmente - in Italia o in Svizzera). Date le differenze dei fenomeni migratori in Piemonte e nel Cantone dei Grigioni, in Italia saranno coinvolti soprattutto studenti provenienti da Paesi Extra-UE, mentre nei Grigioni saranno gli studenti stranieri, ma provenienti da Paesi Comunitari. Su entrambi i lati della frontiera saranno comunque coinvolti anche studenti fortemente svantaggiati con situazioni di insuccesso scolastico alle spalle. In totale il numero di studenti coinvolti sarà di circa 180: 160 in Italia e 20 in svizzera.

2. Famiglie e genitori. Un secondo gruppo di destinatari è costituito dai genitori degli studenti migranti e dai genitori degli studenti “nativi”. Il progetto prevede di coinvolgerli in attività di orientamento mediante modalità di peer tutoring tra genitori. Nel complesso verranno coinvolti circa 30 genitori: 10 famiglie italiane e 5 svizzere.

3. Formatori. Il terzo gruppo di destinatari è rappresentato dai formatori, intendendo sia inseganti sia coach/tutor che si occuperanno di erogare gli interventi di sostegno allo studio e orientamento. Costoro saranno beneficiari di percorsi formativi e di supervisione durante l’intervento. Per l’Italia saranno coinvolte 30 persone, per la Svizzera verranno coinvolti circa 10 coach, per un totale di 40 formatori.

4. Cittadini e grande pubblico. Destinatari indiretti del progetto saranno i cittadini invitati a partecipare alle attività di animazione culturale (concerti, rassegne estive) e all’evento di chiusura del progetto. Lo scopo è la sensibilizzazione su temi della partecipazione dei giovani alla vita educativa, lavorativa e culturale delle comunità.


Il CSCI nell’aprile 2016 ha contattato gli Istituti comprensivi dei quartieri maggiormente significativi in termini di fenomeni migratori e disagio (Sant’Agabio e Sant’Andrea) per identificare necessità e modalità di intervento. Nella primavera del 2017 ha dialogato con docenti e/o ricercatori universitari (Piemonte Orientale, Bicocca di Milano e Cattolica) in merito a modelli formativi innovativi da utilizzare, e ha sottoscritto un accordo con l’Associazione Nisolò (esperta di problematiche dell'età evolutiva) per la ricerca di un “linguaggio” idoneo a trasferire i contenuti al target individuato.

Il Comune di Novara ha attivato nel 2017 una manifestazione di interesse per la gestione della Caserma Passalacqua (sede designata delle attività progettuali) coinvolgendo enti ed associazioni dell’ambito educativo e sociale: Cooperativa Sociale Elios – Onlus (assistenza educativa e interventi su disagiati); Cooperativa sociale Aurive onlus, (servizio civile, innovazione sociale, politiche giovanili, empowerment), Associazione di promozione sociale SerMais (educazione alla cittadinanza attiva), Associazione Confronti (riconoscimento e trattamento del disagio individuale e familiare), Oltre le Quinte, associazione di promozione sociale (integrazione attraverso linguaggi artistici), Associazione culturale Rest-Art (coinvolgei giovani attraverso laboratori e workshop), Orientamente (sostegno psicologico)

In Svizzera gli incontri con il Cantone sono avvenuti nelle date del 31.5.2016, 8.9.2016, 27.4.2017 e 18.9.2017 con il capo dell'Ufficio di Formazione Professionale, con il capo dell'Orientamento Professionale, negli Studi e nella Carriera e con la responsabile del Coaching dello stesso Ufficio. Inoltre sono stati avviati dei contatti con l'Ufficio della Migrazione e del diritto civile (3.5.2017).


Fondazione Circolo dei lettori / Binario-ASPGR / SCUOLA - COMUNITA' - IMPRESA / Associazione Next Level / Comune di Novara / Orientamento professionale, negli studi e nella carriera Grigioni


Il progetto non comporta impatti ambientali.

Interreg

valore totale del progetto

650.206,20

Interreg

CHF 110.997,80

contributo pubblico fesr

€ 552.675,27

contributo pubblico nazionale italiano

€ 49.630,50

Fondazione Circolo dei lettori - (Novara)

SCUOLA - COMUNITA' – IMPRESA - (Novara)

"Associazione Next Level - (Torino)"

Comune di Novara

ASPGR (Alta Scuola Pedagogica dei Grigioni) (Grigioni)

Orientamento professionale, negli studi e nella carriera Canton Grigioni (Grigioni)