Sei in home progetti BIPV meets History

Creazione di una catena del valore per il fotovoltaico integrato in architettura (BIPV) nel risanamento energetico del patrimonio costruito storico transfrontaliero (competitive value chain for viable BIPV in building renovation)

Il progetto mira a creare nuove prospettive di business nei territori transfrontalieri IT-CH per la filiera della tecnologia fotovoltaica integrata (BIPV) per il recupero del patrimonio edilizio esistente, rispondendo alle politiche europee, nazionale e locali e garantendo il rispetto dei valori paesaggistici e architettonici dell’area. La filiera sarà basata sulla complementarità di expertise tra PA, ricerca e MPMI dei settori della costruzione e del fotovoltaico al fine di aprire un mercato che porterà benefici economici e produttivi per tutti gli attori della catena del valore. L’analisi del contesto legislativo, normativo e procedurale (WP3.1) e la stima del potenziale solare dell’area (WP3.2) permetteranno di individuare le possibilità di sviluppo di tale mercato. Il coinvolgimento di tutti utenti (WP3.3) servirà ad aumentare la conoscenza e a rimuovere gli ostacoli che rallentano la diffusione delle tecnologie BIPV (WP3.4). Il progetto raccoglierà casi di studio esemplari a livello aziendale e di implementazione, definendo criteri guida e strumenti per favorire la diffusione del BIPV (WP4. Il materiale sarà la base dello sviluppo di nuovi modelli di business e meccanismi finanziari per gli stakeholders coinvolti (WP5). La disseminazione dei risultati e del materiale sviluppato nel progetto intende migliorare il trasferimento tecnologico e culturale su tutta la catena del valore e creare uno strumento operativo replicabile nelle diverse aree transfrontaliere (WP2).

durata progetto


30 mesi

data inizio


07. 05. 2019

data fine


06. 11. 2021

ASSE 1 - COMPETITIVITÀ DELLE IMPRESE


Obiettivo specifico 1.1 - Maggiore collaborazione transfrontaliera tra imprese e altri attori dello sviluppo


A) Azioni di sistema, ossia volte a creare condizioni di contesto che facilitino la collaborazione transfrontaliera tra imprese. / C) Interventi per l’integrazione e ampliamento delle filiere/sistemi/reti di imprese locali consentendo alle MPMI di rafforzare la capacità di internazionalizzazione e di presentarsi sui mercati con modalità più competitive, innovative e sostenibili.

La varietà del partenariato di progetto ha permesso di attivare i contatti con i seguenti gruppi di target:

- realizzatori interessati ad aprire nuovi mercati di business: produttori e installatori di FV e sistemi d’involucro, produttori di componenti edili che possono potenzialmente integrare sistemi FV, aziende del settore dell’energia, artigiani, associazioni di categoria legati al solare e all’efficienza energetica, grazie a Swissolar e a enti terzi;

- policy makers interessati ad avere criteri di supporto alla valutazione/autorizzazione dei progetti: PA, istituzioni locali, sovrintendenze i beni culturali, consorzi forestali/locali, grazie a RL e alle Soprintendenze locali coinvolti e Commissioni Paesaggio come osservatori;

- progettisti interessati ad avere strumenti operativi e criteri pratici: architetti, ingegneri, builder contractors, consulenti energetici, esperti in patrimonio culturale, grazie a TicinoEnergia e Swissolar e Ordini di Architetti e Geometri, CAT, SIA, OTIA, Minergie coinvolti come osservatori;

- ricerca e sviluppo: università, enti di ricerca, R&D aziendali, studenti universitari grazie a EURAC, SUPSI ed enti terzi;

- sviluppatori: investitori e istituti bancari, gestori immobiliari e dell’energia.

I destinatari indiretti del progetto sono:

- utenti finali: proprietari, committenti (ESCO, gli ATER Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale, ex IACP Istituto autonomo case popolari, gestori alberghieri, ecc.), PV ETIP, ad-hoc working group dedicato al BIPV, Cost action CA16235, Working group dedicato alla raccolta dati relative al BIPV.


Specifici gruppi di target, con esperienza provata nel BIPV nel caso del Ticino, partecipano al progetto come partner (Sunage SA e Solar Retrofit) e consulenti in specifiche attività (deltaZERO Architects, Greenkey Sagl, società attive nella progettazione e realizzazione di impianti FV, ed edifici ad alta efficienza energetica–con lettere di supporto allegate), altri saranno coinvolti attraverso le attività di progetto mediante il database di prodotti e aziende sviluppato nel progetto. Gli stakeholders coinvolti direttamente e indirettamente nel progetto sono: PA a livello regionale (Regione Lombardia) e Sovrintendenze ai beni culturali e cantonale (Ufficio Beni Culturale del Canton Ticino–con lettera di supporto allegata e Sovrintendenza Regionale Lombarda–con accordo istituzionale con RL) per realizzazione di linee guida e implementazione di policies) e nelle attività legate al WP3 e WP4); Associazioni di categoria in rappresentanza delle aziende facenti parte della filiera BIPV (CNA-Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa dell’Alto Adige, sostiene il progetto tramite una lettera di supporto in allegato); enti provinciali al supporto di Innovation, Development e Marketing territoriale (IDM Alto Adige, offre servizi per promuovere e potenziare la competitività delle aziende locali e sostiene il progetto tramite una lettera di supporto in allegato). Società immobiliari, grandi gestori di parchi immobiliari, gestori dell’energia, assieme ad rappresentanti degli uffici tecnici comunali (es. Commissione nucleo e del Dicastero costruzione dei diversi comuni ticinesi e uffici tecnici, ecc.) capaci di attuare le misure legate all’iter autorizzativo per la posa di pannelli solari in contesti sensibili, e rappresentanti politici saranno coinvolti a partecipare ai tavoli di discussione e scambio tra tutti gli stakeholders interessati, per analizzare le barriere/cause, problematiche che possono incidere sulla diffusione dei sistemi solari FV.


EUROPAEISCHE AKADEMIE BOZEN AUF ITALIENISCH "ACCADEMIA EUROPEA DI BOLZANO " AUF LADINISCH "ACADEMIA EUROPEICA BULSAN" AUF ENGLISCH "EUROPEAN ACADEMY OF BOZEN-BOLZANO" / Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana / Regione Lombardia / Solar Retrofit / Associazione TicinoEnergia / SUNAGE SA / Studioenergia Sagl


Come soluzione per garantire la sostenibilità ambientale, uno dei principali risultati di progetto è la redazione di criteri guida d’intervento uniformi che consideranno nello specificio le caratteristiche del parco immobiliare territoriale e che tengono conto delle nuove soluzioni progettuali, sia per coperture sia per facciate. Inoltre è prevista la definizione di criteri ambientali minimi (CAM) per l’inserimento dei sistemi BIPV nel costruito storico nell’ambito del Green Procurement Requirement (GPR).

Interreg

valore totale del progetto

641.905,49

Interreg

CHF 120.089,00

contributo pubblico fesr

€ 545.619,67

contributo pubblico nazionale italiano

€ 96.285,82

Europaeische Akademie Bozen auf italienisch "Accademia europea di Bolzano" auf ladinisch "Academia europeica Bulsan" auf englisch "European academy of Bozen - Bolzano

Regione Lombardia - DG Territorio e Protezione civile - Struttura Paesaggio- Milano

Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana - Canobbio (Ticino)

"Solar Retrofit -Locarno-Muralto

(Ticino)"

Associazione TicinoEnergia -Bellinzona (Ticino)

SUNAGE SA- Chiasso (Ticino)