Sei in home progetti GIOCOnDa

Gestione Integrata e Olistica del Ciclo di vita degli Open Data

GIOCOnDa mira a rafforzare le capacità di coordinamento e collaborazione delle PA italiane e svizzere della Regione insubrica e a migliorare i processi di partecipazione degli stakeholder - imprese e società civile dei territori coinvolti - insistendo su una criticità dell’Area: la mancanza, disallineamento e sottoutilizzo di informazioni comuni e l’onerosità di condivisione dati. Individuati i fabbisogni informativi del sistema degli utenti – PA e stakeholder (WP3 e 5), il progetto si preoccupa di selezionare e analizzare i relativi dati disponibili, rendendone omogenee le strutture per favorire l’integrazione, l’interoperabilità e l’esposizione, tramite un portale dedicato alla Regione Insubrica condiviso, appoggiato all’infrastruttura già esistente in Regione Lombardia (Socrata) e compliant al portale svizzero per gli open government data (standard definiti da opendata.swiss. DCAT-AP for Switzerland) (WP4). GIOCOnDa prevede il coinvolgimento sia dei dipendenti delle PA (adozione di linee guida comuni per l’esposizione dei dati), sia degli stakeholder, attraverso l’organizzazione di sessioni interdisciplinari di formazione e co-progettazione on e offline, ed eventi di training pilota finalizzati alla creazione di una rete di esperti facilitata e monitorata per valutare la diffusione di progetti e sviluppi di applicativi su gli Open Data insubrici (WP5 e 6), e facilitare l’individuazione di un modello di business che renda sostenibile nel tempo il processo istituito

durata progetto


24 mesi

data inizio


08. 04. 2019

data fine


07. 04. 2021

ASSE 5 - RAFFORZAMENTO DELLA GOVERNANCE TRANSFRONTALIERA


Obiettivo specifico 5.1 - Accresciuta collaborazione, coordinamento e integrazione tra Amministrazioni e portatori di interessi per rafforzare la governance transfrontaliera dell’area


A) Iniziative di rafforzamento della capacity building della PA e dell’integrazione tra le comunità.

GIOCOnDa intende realizzare un quadro informativo comune per la Regione insubrica, i cui contenuti sono dati e informazioni di forte interesse e che apporteranno benefici: 1) alle politiche delle PA italiane e svizzere, intese a diversi livelli istituzionali; 2) alle espressioni economiche e sociali dell’area frontaliera. In particolare, la partecipazione di Varese News (1,5 milioni di lettori unici mensili) consentirà agli stakeholder dell’Area frontaliera di conoscere il progetto GIOCOnDa e di aderire alle sessioni di coprogettazione per lo sviluppo di applicazioni nonché usufruire di un quadro informativo che recepirà anche i loro fabbisogni. Così per le imprese, le associazioni della provincia di Lecco e per i cittadini e turisti. La Provincia svolge inoltre funzione di CST per i comuni del lecchese (45 comuni) che a loro volta, potranno avvantaggiarsi dei prodotti progettuali. Regione Lombardia vedrà la propria offerta informativa veicolata tramite il portale Open Data, arricchita dalla sezione dedicata alla Regione Insubrica. Il Cantone Ticino, inteso come ecosistema, quindi come insieme di pubblica amministrazione (115 comuni cantonali) -società civile-mondo produttivo e scientifico, per la prima volta beneficerà di un portale dedicato alla Regione insubrica. Hanno mostrato interesse attori target come Ticino Turismo e OASI, l’Osservatorio Ambientale della Svizzera Italiana. La partecipazione da parte di una PA fuori Area di Programma (la Provincia di Brescia che svolge il ruolo di CST per lo sviluppo dell'e-gov per 201 enti aderenti) consente di testare la sostenibilità e la replicabilità su più territori delle azioni progettuali, in previsione di un’estensione della piattaforma open data ai dati della Macro Regione Alpina


Il settore del turismo è uno degli ambiti su cui si concentrerà il progetto GIOCOnDa (l’area di cooperazione è destinazione di assoluto rilievo: nel 2011 registrate 56 milioni di presenze, dei quali 44 milioni, 79%, nei territori italiani e 12 milioni, 21%, nei territori svizzeri). Per le imprese del settore turistico (tra cui 415 strutture ricettive nella provincia di Lecco e 417 nel cantone) avere a disposizione dati integrati sulla ricettività, gli eventi, la mobilità, il meteo, consentirà una migliore pianificazione della propria offerta e i prodotti progettuali abiliteranno l’apertura di un nuovo mercato per le imprese del Ticino, basato sulle informazioni e sulle applicazioni realizzabili a partire dai dati esposti nel portale. Per le PA, la conoscenza prodotta a partire dai dati esposti ed aggregati consentirà un migliore indirizzo delle politiche. L’attività di formazione e sensibilizzazione sul tema Open Data in Ticino viene portata avanti dal 2014 da SUPSI e grazie a GIOCOnDa, le PA che partecipano a queste iniziative, saranno coinvolte nella formazione mirata a consolidare un processo comune alle PA italiane frontaliere per l’apertura del proprio patrimonio informativo. Numericamente si ritiene di ampliare, grazie alle azioni progettuali, questa partecipazione che si attesta ogni anno sul coinvolgimento di numerosi stakeholder, rappresentanti di PA, designer e sviluppatori. Anche i numerosi turisti dei territori coinvolti (nel 2015 registrati 534.000 turisti nella Provincia di Lecco; 1,2 milioni nel Cantone Ticino) potranno pianificare il proprio soggiorno e recepire informazioni sull’offerta integrata della Regione insubrica, vista come un unicum.

Nel Cantone già due realtà hanno manifestato il loro interesse concreto a partecipare alle inziative di GIOCOnDa, si tratta di OASI dell’ufficio monitoraggio ambientale, Divisione Ambiente del Dipartimento del Territorio e Ticino Turismo, le cui forme di adesione a GIOCOnDa sono allegate al presente progetto.


Politecnico di Milano / Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana / "VARESE WEB - S.R.L." / EASYGOV SOLUTIONS S.R.L. / Fondazione Bruno Kessler / Lecco / Provincia di Brescia / Regione Lombardia / Università della Svizzera italiana


La proposta progettuale non include l’adozione di soluzioni o strumenti, per garantire la performance ambientale dell’intervento proposto.

Interreg

valore totale del progetto

1.076.458,31

Interreg

CHF 546.100,00

contributo pubblico fesr

€ 914.969,56

contributo pubblico nazionale italiano

€ 128.401,85

Politecnico di Milano - (sede di Como)

Varese web srl (Varese)

EasyGov Solutions srl - Como

Fondazione Bruno Kessler - (Trento)

Provincia di Lecco

Provincia di Brescia

Regione Lombardia - DG Presidenza - Programmazione e Relazioni esterne - Struttura Semplificazione e trasformazione digitale)

Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana - Manno (Ticino)

Università della Svizzera italiana - Lugano (Ticino)